Analisi di sopravvivenza all’impianto dopo la fusione minimamente invasiva dell’articolazione sacroiliaca usando l’iFuse Implant System

Cher DJ, et al. Med Devices (Auckl). 2015;8:485-92.

Abstract

Introduzione: La percentuale di revisione chirurgica è uno degli outcome principali con tutti gli impianti permanenti. L’iFuse Implant System® è un impianto permanente utilizzato per eseguire interventi minimamente invasivi di fusione dell’articolazione sacroiliaca. Lo scopo di questo studio è quello di determinare la percentuale di revisione chirurgica dopo la chirurgia di fusione dell’articolazione sacroiliaca con questo sistema.

Metodi: Utilizzando due fonti interne di informazione, gli interventi chirurgici di revisione sono stati identificati e collegati agli interventi chirurgici iniziali. La probabilità di intervento chirurgico di revisione è stata calcolata utilizzando un approccio tabellare di Kaplan-Meier. I predittori di revisione sono stati esplorati.

Risultati: La sopravvivenza a quattro anni senza revisione dell’impianto è stata del 96,46%. La percentuale di revisione non differiva per sesso ed era inferiore per età 0,65. Complessivamente, il 24% delle revisioni si è verificato entro i primi 30 giorni dopo la chirurgia; il 63,5% si è verificato entro l'anno 1. La sopravvivenza dell’impianto è migliorata ogni anno dall’introduzione del dispositivo nel 2009.

Conclusione: La percentuale di sopravvivenza con questo impianto è elevata e migliora; la percentuale è leggermente superiore alla procedura di protesi totale d'anca ma inferiore a quella delle procedure della colonna lombare.

Parole chiave: sicurezza, fusione dell’articolazione sacroiliaca, iFuse Implant System, revisione

Informazioni sull'autore:
Daniel J Cher1
W Carlton Reckling2
Robyn un Capobianco1

1 Department of Clinical Affairs, SI -BONE, Inc., San Jose, CA, USA
2 Department of Medical Affairs, SI -BONE, Inc., San Jose, CA, USA