Impianti triangolari in titanio per la fusione dell’articolazione sacroiliaca minimamente invasiva: studio prospettico

Duhon BS, et al. Global Spine J. 2015. Epub 2015 Aug 11. DOI: 10.1055/s-0035-1562912

Disegno dello studio- Sperimentazione clinica interventiva prospettica multicentrica a singolo braccio.

Obiettivo- Determinare il grado di miglioramento nel dolore all’articolazione sacroiliaca (SI), della disabilità correlata al dolore all’articolazione sacroiliaca e della qualità della vita nei pazienti con disfunzione dell’articolazione sacroiliaca che si sottoponevano alla fusione dell’articolazione sacroiliaca minimamente invasiva mediante impianti in titanio di forma triangolare.

Metodi- I soggetti (n ¼ 172) si sottoponevano a fusione dell’articolazione sacroiliaca minimamente invasiva tra agosto 2012 e gennaio 2014 e completavano valutazione strutturate in fase pre-operatoria e a 1, 3, 6 e 12 mesi dopo l’intervento, comprendendo una scala analogica visiva (VAS) del dolore dell’articolazione sacroiliaca e della schiena 100-mm, l’Indice di disabilità di Oswestry (ODI), lo Short Form-36 (SF-36)e l’EuroQOL-5D. La soddisfazione del paziente relativamente all’intervento chirurgico è stata valutata a 6 e a 12 mesi.

Risultati- Il dolore medio all’articolazione sacroiliaca migliorava da 79,8 al basale a 30,0 e 30,4 a 6 e 12 mesi, rispettivamente (miglioramenti medi di 49,9 e 49,1 punti, p < 0,0001 ognuno). L’ODI medio migliorava da 55,2 al basale a 32,5 e 31,4 a 6 e 12 mesi (miglioramenti di 22,7 e 23,9 punti, p < 0,0001 ognuno). Il riepilogo della componente fisica SF-36 migliorava da 31,7 al basale a 40,2 e 40,3 a 6 e 12 mesi (p < 0,0001). A 6 e 12 mesi, il 93 e l’87% dei soggetti, rispettivamente, erano abbastanza soddisfatti o molto soddisfatti e il 92 e il 91%, rispettivamente, si sarebbero nuovamente sottoposti alla procedura.

Conclusioni- La fusione minimamente invasiva dell’articolazione sacroiliaca portava a miglioramenti in dolore, disabilità e qualità della vita nei pazienti con disfunzione dell’articolazione sacroiliaca da sacroileite degenerativa e dislocazione dell’articolazione sacroiliaca.

Fare clic qui per scaricare una copia dell’articolo.

Autori

Bradley S. Duhon1†* Daniel J. Cher2‡ Kathryn D. Wine2‡ Don A. Kovalsky3† Harry Lockstadt4†* per conto del SIFI Study Group

1 Neurochirurgo e specialista della colonna, Parker, Colorado, United States
2 Clinical Affairs, SI-BONE, San Jose, California, United States
3 Orthopaedic Center of Southern Illinois, Mt Vernon, Illinois, United States
4 Bluegrass Orthopaedics and Hand Care, Lexington, Kentucky, United States

‡ Dipendente di SI-BONE, Inc.
* Consulente retribuito di SI-BONE, Inc.
† Conduce ricerca clinica per SI-BONE, Inc.